Stati Uniti, l'embrione maschio può avere tre genitori

Negli Usa via libera alle prime sperimentazioni: il procedimento prevede che venga modificato il codice genetico esterno al nucleo contenuto nelle strutture chiamate mitocondri.

microscopioGli Stati Uniti d’America aprono agli embrioni con tre genitori per evitare la trasmissione di malattie genetiche per via materna. L’Accademia delle Scienze ha dato il suo benestare alla tecnica che coregge il Dna esterno al nucleo contenuto nelle strutture chiamate mitocondri. La tecnica prevede che il Dna trasmesso solo per via materna venga sostituito con quello di un’altra donna.

APPROCCIO DIVERSO
L’approccio statunitense sarebbe comunque diverso da quello adottato nel Regno Unito. Nel 2015 l’Inghilterta aveva approvato la sostituzione del Dna mitocondriale senza restrizioni sul sesso. Al contrario negli Usa, per motivi precauzionali, gli studiosi hanno suggerito di applicare la tecnica solo agli embrioni di sesso maschile. Gli uomini, infatti, non possono trasmettere ai figli il Dna dei mitocondri perché questo viene ereditato esclusivamente dalla madre. Secondo gli esperti la tecnica, chiamata Mrt (terapia sostitutiva del Dna mitocondriale) ben presto potrebbe essere estesa anche alle femmine solo nel caso della comprovata sicurezza.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: fecondazione assistita, Gravidanza Argomenti: , , , , , , , Data: 04-02-2016 05:23 PM


Lascia un Commento

*