Prima fecondazione eterologa gratuita

Al Sant'Orsola di Bologna è stata registrata la prima gravidanza da donatore non a pagamento e non proveniente dall'estero. E l'Emilia Romagna prepara una campagna di sensibilizzazione sull'argomento.

A scientific researcher works with embryAl Sant’Orsola di Bolgogna, all’interno del Centro di procreazione medicalmente assistita, è stata registrata la prima gravidanza con donatore gratuito presente nel nostro Paese. Nel policlinico del capoluogo emiliano, in conformità alle nuove normative, non vengono utilizzati gameti a pagamento dall’estero.

UNA SCELTA PONDERATA
La prima gravidanza eterologa è stata ottenuta grazie all’inseminazione extracorporea realizzata con gameti del donatore e al successivo impianto embrionario. La coppia, che non proviene dall’Emilia Romagna, si è rivolta al Sant’Orsola poiché l’istituto conta 3.185 bambini nati con la procreazione assistita. Tutto il percorso sanitario, ad eccezione dei ticket, è stato gratuito. La gravidanza è alla sesta settimana e sta procedendo bene.

LA STORIA
«Tra le persone che si sono presentate spontaneamente per offrire gratuitamente i loro spermatozoi e ovociti, nel pieno rispetto della sentenza della Corte costituzionale, abbiamo reclutato due uomini e una donna», ha spiegato la professoressa Eleonora Porcu all’Ansa. Da quel momento è iniziato il processo di inseminazione e la conseguente gravidanza. Attualmente sono dieci i trattamenti effettuati in questo modo e 171 le coppie ancora in attesa di riceverlo. Un numero già elevato che, secondo la dottoressa, è destinato a crescere in maniera esponenziale. Anche per questo la Regione Emilia-Romagna sta per lanciare a settembre 2015 una campagna di comunicazione per sensibilizzare tutti i cittadini a diventare potenziali donatori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*