Educazione

Il sesso secondo mamma e papà

di Francesca Amé
I genitori, in imbarazzo davanti alle domande sul concepimento, si affidano a video divertenti dal web.
PEZZO

I genitori sono sempre più in imbarazzo di fronte alle domande dei propri figli su come nascono i bambini.

Come nascono i bambini? Alzi la mano il genitore non ha avuto un attimo di esitazione davanti alla domanda delle domande, quella che i piccoli pongono con candore e innocenza e alla quale spesso gli adulti non sanno rispondere a dovere.
La prova? Un video che sta spopolando in Rete dal titolo Gli uccelli e le api, un po’ come se in italiano fosse intitolato La cicogna e il cavolfiore, per ricordare i mille modi assurdi e le tante metafore che si usano per non parlare in modo esplicito della sessualità ai piccoli e realizzato da Cut Video, che è solita produrre documentari divertenti. Qualche giorno dopo, è apparsa un’altra clip trasmessa dalla tivù svedese che spiega con una canzoncina animata che cosa sono pene e vagina (guardala in fondo al pezzo)

TRA IMBARAZZO E SPIEGAZONI TECNICHE
In meno di cinque minuti si vedono cinque bambini, tre maschi e due femmine dall’età apparente tra i 6 e gli 8 anni, seduti al tavolo con i loro genitori, compresa una mamma single e una coppia gay, per parlare per la prima volta di sesso. C’è chi la prende alla larga e chi va diritto al punto, chi parla di amore e sentimenti e chi inizia con i termini tecnici «Lo sai che cos’è lo sperma e da dove viene?».
«Lo sai come sei venuto al mondo e di che cosa sei fatto» chiede a un certo punto un papà a suo figlio. «Certo, sono fatto perlopiù di acqua, come tutti gli esseri umani»¸risponde diligente il bambino.

QUALCUNO SA GIÀ TUTTO
C’è poi il piccolo che avvisa il genitore allibito che il fratello maggiore gli ha già «detto tutto» (compresa qualche sconceria) e quello che si tappa le orecchie anche solo a sentire la parola «amore» o «bacio» pronunciata da mamma e papà e dell’argomento non vuol sentir dire proprio nulla. E infine la bimba che non ha idea di che cosa sia una vagina e nemmeno sa pronunciarne correttamente il nome e quella che guarda sconvolta i genitori che parlano di penetrazione e usano la metafora di mettere «qualcosa in una tasca» per spiegare l’atto sessuale.

IN RETE MOLTI SI CHIEDONO SE SIA GIUSTO PARLARE DI SESSO AI BAMBINI
Il video, che ha toccato in poco tempo i 4 milioni e mezzo di clic, ha suscitato anche molti commenti in Rete, dove è emersa la domanda se sia giusto parlare in modo esplicito di sesso ai bambini o a quale età sia meglio farlo. Ma i genitori sono pronti ad affrontare con cognizione di causa l’argomento? A giudicare dalle goffe spiegazioni e dai mille imbarazzi delle famiglie riprese nella clip, ancora oggi parlare di sesso ai propri figli è piuttosto imbarazzante.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Educazione, Figli Argomenti: , , Data: 13-01-2015 04:54 PM


Lascia un Commento

*