In famiglia

Non ci sono più le mamme di una volta

di Daniela Uva
Boom di tate specializzate. Ce n'è una per la nanna, una per la pappa, un per il vasino. I genitori? Non hanno tempo.
Boom di tate specializzate. Ce n'è una per il vasino, una per la pappa, un per il sonno...

Boom di tate specializzate. Ce n’è una per il vasino, una per la pappa, un per il sonno…

C’è quella che insegna a rispettare gli orari per fare la nanna e quella che in soli due giorni trasforma il vasino in un lontano ricordo. E poi c’è quella che inquadra il bimbo che non vuole mangiare e quella che lo aiuta a giocare in modo corretto con i propri coetanei. Insomma, negli ultimi anni anche la tata si è specializzata e ormai è in grado di fare qualunque cosa. Sostituendo i genitori anche nelle operazioni quotidiane di routine. Se da un punto di vista sociale questo è un dato allaramante che deve far riflettere e non poco, dall’altro apre opportunità di lavoro per chi ci sa fare con i piccoli.
UNA TATA PER LA PAPPA E UNA PER LA POPÓ
E così se i genitori, troppo presi dal proprio lavoro e dalla propria vita, non riescono a far dormire il pargoletto in loro soccorso arriva tata Rondine. Se non riescono a fargli fare la pappa o a farlo giocare con gli altri bambini si materializzano tata Adriana e tata Simona. Se non hanno tempo per abituarlo al wc alla porta bussano gli esperti del Nyc potty training.
Ma possibile che mamma e papà abbiano bisogno di un esercito di esperti per insegnare ai propri figli anche le regole più elementari? Sembra proprio di sì, almeno a giudicare il successo che queste figure professionali riscuotono in Italia, come all’estero. Tanto che, proprio nelle ultime settimane, negli Stati Uniti è stata lanciata addirittura la tata esperta di vasini.
Si rivolge alle famiglie che non hanno tempo di seguire personalmente il lungo, e talvolta travagliato, passaggio dal vasino al gabinetto. Così è nato il servizio Nyc potty training (fondato da Samantha Allen), che in soli due giorni, e dietro il pagamento di quasi 1.800 dollari, insegna ai bambini ad abbandonare il vasino senza traumi.
Per lo più attraverso il gioco e l’uso sapiente della psicologia pediatrica. Sembra che la tecnica funzioni, tanto che i piccoli passano al wc liberandosi del pannolino in sole 48 ore, e senza recidive. Ma questa tata è solo l’ultima di una lunga lista.
IN ITALIA PIACE LA NANNY DEL SONNO
Nel nostro Paese, per esempio, è considerato addirittura miracoloso l’intervento della tata esperta di sonno. Viene chiamata dai genitori sull’orlo della disperazione a causa delle notti insonni. Questa sorta di angelo custode della nanna si chiama Rondine De Luca. Ha 41 anni e, ispirandosi alla tecnica di Tracy Hogg, insegna ai bambini irrequieti a dormire. Ha cominciato a Milano ma ormai è letteralmente subissata di richieste in ogni angolo d’Italia.
Per rispondere a tutti ha anche aperto il sito www.lefatedellananna.it al quale è possibile rivolgersi per ottenere, nel giro di tre notti e tre giorni, un risultato che le stesse mamme che l’hanno sperimentato definiscono strabiliante.
LA MAESTRA DI SOCIALIZZAZIONE
E naturalmente non finisce qui. Perché per i genitori moderni anche un rito apparentemente fisiologico come la pappa può trasformarsi in una tragedia. Con i bimbi capricciosi, scontrosi e decisi a ingerire solo quello che decidono loro. Per risolvere la situazione c’è Adriana Cantisana, che aiuta i bambini a imparare a mangiare tutto. E da soli.
Grazie alla sua esperienza – lavora nel popolare programma televisivo Sos Tata – è pronta a dispensare consigli a chi proprio non sa come fare. Il suo motto? «Si mangia quello che passa il convento». Senza cedere ai capricci. Per un pasto saltato ce n’è uno consumato per fame: provare per credere.
Infine, a completare il quadro, ci pensa l’esperta di relazioni sociali. È la tata che aiuta i bambini a convivere, e giocare, con i propri coetanei. Si chiama Simona Capria e ha addirittura scritto un libro: Una tata per amica. Che segue le mamme dalla nascita all’asilo. La tata moderna è servita.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Educazione, Figli Argomenti: , , , Data: 11-07-2014 11:55 AM


Lascia un Commento

*