Consigli

Quattro idee per passare il Natale con i bimbi

di Valentina Cameli
La letterina a Babbo Natale, i lavoretti, le fiabe e gli esperimenti in cucina. Da fare insieme.
Natale con i bambini. Servono idee creative per passare i giorni di festa.

Natale con i bambini. Servono idee creative per passare i giorni di festa.

Il Natale è alle porte e con un bambino in casa l’atmosfera si fa ancora più sentire. A scuola o all’asilo i preparativi fervono già da tempo: lavoretti, recite da preparare, poesie e canzoncine da memorizzare. Insomma, un gran da fare per i più piccini che amano la magia di questo periodo dell’anno. Un periodo durante il quale anche mamma e papà possono tornare bambini e far vivere ai propri figli un’attesa speciale tra le mura di casa. Staccare e a concentrarvi sui piccoli, senza farsi prendere dalla frenesia di regali e pranzi, è utile per creare un’atmosfera serena che farà bene a tutta la famiglia. Ecco i suggerimenti di LetteraDonna.it.

1.Il rituale della sera
La sera è un bel momento per alimentare la gioia dell’attesa. La messa a nanna può infatti essere l’occasione per raccontare una favola di Natale. Aiutati da un libro o dalla fantasia mamma e papà possono illustrare la storia di Babbo Natale, delle sue magiche renne che guidano la slitta, della sua casa immersa nella neve dove tanti folletti sono al lavoro per confezionare i giocattoli da consegnare ai bambini di tutto il mondo la notte del 24 dicembre. Non solo. Attraverso una favola si possono trasmettere le tradizioni natalizie italiane e degli altri Paesi e così sera dopo sera questo piccolo rito alimenterà la curiosità ed accrescerà la consapevolezza  di una festa tanto amata.

2. La letterina
Scrivere la lista dei propri desideri è sicuramente il momento più amato dai bambini. Ritagliatevi uno spazio per dedicarvi del tempo anche voi e, senza sminuire il loro entusiasmo e la loro fantasia, accompagnateli  in questa divertente operazione. Con accortezza potrete infatti aiutarli a individuare il regalo giusto evitando così eventuali delusioni al momento dello spacchettamento! Non dimenticate poi di scrivere bene l’indirizzo di Babbo Natale sulla busta e, se riuscite, portatela in uno dei tanti mercatini natalizi che in questo periodo riempiono le città. Lì troverete di sicuro una buca delle lettere apposita dove i vostri figli imbucheranno da soli la loro preziosa letterina.

 3. Lavoretti manuali
Chi l’ha detto che i lavoretti si fanno solo a scuola? Anche un pomeriggio trascorso in casa può essere l’occasione per aiutare la mamma a decorare gli ambienti domestici. Le idee sono tante. Più o meno pratiche. Più o meno difficili. Dalle stelline colorate o fosforescenti che si attaccano semplicemente alle finestre ai disegni a tema da appendere in camera o in cucina. Da una ghirlanda fatta di carta o di altri materiali di uso comune agli addobbi realizzati con la pasta di sale (acqua, farina e sale). In quest’ultimo caso sporcherete un po’ il tavolo o il pavimento ma il divertimento per i bimbi è assicurato! Potrete realizzare palline da aggiungere all’albero, forme diverse da appendere in giro per la casa, oggetti da regalare ai nonni il giorno di Natale.

4. Fantasia in cucina
Questo periodo dell’anno è il momento giusto per accogliere i vostri figli in cucina per preparare insieme qualcosa di speciale, anche in vista dell’arrivo di Babbo Natale e del vassoio che gli lascerete davanti al camino o accanto all’albero. Puntate sulla semplicità. D’altronde i piccoli non mancano di fantasia e originalità. Saranno loro a suggerire le forme dei biscotti o delle tortine. Fateli mescolare e lavorare gli impasti magari mettendo in sottofondo una musica natalizia o, ancora meglio, canticchiando insieme a loro delle filastrocche natalizie. Sarà un momento dolcissimo in tutti i sensi!

© RIPRODUZIONE RISERVATA


Lascia un Commento

*