Tivù

Peppa Pig super star

di Valentina Cameli
Chi è la maialina che ha soppiantato Hello Kitty nel cuore dei bambini.
Peppa Pig. Saltare nelle pozzanghere è il suo divertimento preferito.

Peppa Pig. Saltare nelle pozzanghere è il suo divertimento preferito.

Chi ha figli lo sa bene. C’è una nuova mania che ha contagiato i piccoli: rosa, con una risata inconfondibile, è la maialina Peppa Pig che ha definitivamente soppiantato nel cuore della bambine, ma non solo, Hello Kitty.
Cinque anni, un bel caratterino, grande senso dell’umorismo, Peppa vive in un piccolo paesino pieno di colline insieme alla sua famiglia composta da Papà pig, Mamma pig e dal fratellino George di due anni. Poi ci sono Nonno Pig, Nonna Pig e una serie di amici di altre specie animali: Susy Pecora, Rebecca Coniglio, Danny Cane, Pedro Pony, e così via.

1. Un intelligente piano di marketing
Nate in Gran Bretagna nel 2004, le avventure di Peppa Pig sono arrivate in Italia nel 2010 affermandosi come un vero e proprio fenomeno. Regina di ascolti televisivi, campionessa di vendite con i suoi libri e dvd, protagonista assoluta di gadget e accessori (peluche, palline di plastica, fazzoletti, secchielli, magliette e quant’altro) la maialina è diventata uno dei personaggi più amati dai bambini battendo la concorrenza di Hello Kitty e delle Winx per non parlare dei Simpson e dei  Teletubbies.

2. Storie semplici, con cui ci si identifica
Ogni episodio è molto semplice. In cinque minuti gli allegri protagonisti vivono una quotidianità molto normale: vanno a scuola, fanno pic nic, organizzano feste o riunioni di famiglia e -  divertimento assoluto – saltano nelle pozzanghere. Non mancano capricci e momenti di sconforto ma ogni problema si risolve in un batter d’occhio e ciascuna puntata finisce con i personaggi spanciati a terra dal ridere. Il tutto è raccontato da una rassicurante voce narrante che accompagna immagini semplicissime, lineari e dai colori accesi. Ed è proprio in questa semplicità, forse, che risiede il segreto del potere attrattivo di questo cartone.

3. In tivù e su Youtube
Trasmesso in Italia da Disney Junior e da Rai YoYo, si stima che ogni giorno siano oltre 500mila i bambini incollati al teleschermo per seguire la loro eroina. Senza contare le  visualizzazioni su Youtube: le puntate più viste contano da 1 a 4 milioni di visite.

4. Una famiglia del nostro tempo
Una famiglia come tante, attenta e molto presente, situazioni e luoghi familiari a ognuno di noi, lieto fine e piccoli insegnamenti. Peppa Pig è un cartone positivo e vicino alla realtà. Non solo, è anche un cartone del nostro tempo. Papà Pig, che ha un lavoro non ben specificato, dà spesso una mano in cucina, Mamma Pig lavora da casa sul suo computer, in molte stanze campeggiano i paralumi di una nota azienda d’arredamento svedese e se c’è bisogno di un mobile per mettere a posto i giocattoli lo si ordina on-line e una volta arrivato lo si assembla da soli.

Scuola, casa, parco pubblico. Le avventure di Peppa Pig sono ambientati in scenari in cui i piccoli si riconoscono.

Scuola, casa, parco pubblico. Le avventure di Peppa Pig sono ambientati in scenari in cui i piccoli si riconoscono.

5. Un mondo a tema
Modernità. Peppa Pig è anche questo e i messaggi apparentemente semplici veicolati in ogni puntata nascondono in realtà precisi fondamenti educativi per grandi e piccoli: dal come gestire il rapporto con i nonni al giusto modo di affrontare un capriccio, dallo spiegare con cura ogni decisione agli insegnamenti del valore dell’amicizia passando per la normalizzazione delle imperfezioni e dei difetti di ognuno, genitore o figlio che sia.

Vita vera insomma, senza perdere l’innocenza e la leggerezza di ogni cartone che si rispetti. Non stupisce, quindi, che Peppa Pig abbia già raggiunto 180 Paesi nel mondo. E il suo successo è destinato a crescere, non solo sugli schermi. In Inghilterra, nell’Hampshire, ad esempio, è stato da poco inaugurato Peppa Pig World, un parco giochi a tema, mentre a Roma le hanno dedicato un intero store.

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Figli Argomenti: , Data: 08-11-2013 08:49 AM


Lascia un Commento

*