A SCUOLA

Fai il check allo zaino di tuo figlio

Non deve superare il 10% del suo peso corporeo. Per scongiurare problemi di postura.
Lo zaino deve essere proporzionato al peso del bambino.

Lo zaino deve essere proporzionato al peso del bambino.

Paletta e secchiello vanno in soffitta. Via libera ad astucci, diari, quaderni. Settembre segna la fine dell’estate e l’inizio dell’anno scolastico. La gioia di ritrovare i compagni di banco. E l’ansia di comprare tutto l’occorrente richiesto dalle maestre.
LA SALUTE PRIMA DELLA MODA
Al di là della moda del momento, come deve essere e quanto deve pesare per non essere dannoso? Secono il professor Guido La Rosa, responsabile dell’Unità operativa di Ortopedia del Bambino Gesù di Roma, «non deve superare il 10% del peso corporeo (per un bimbo di 6-8 anni non più di tre chili) e, anche se le mode richiedono tutt’altro, va portato su entrambe le spalle, in modo da bilanciare il peso. Meglio se è un trolley».
ZAINO IN TESSUTO LEGGERO
Per quanto riguarda il materiale, «deve essere realizzato in tessuto leggero e resistente, in modo che non ci sia altro peso aggiuntivo rispetto a quello dei libri».
 Meglio ancora sarebbe optare per un modello con le rotelle. Certo, le mamme dovranno combattere con la reticenza dei figli, più propensi a seguire il trend del momento per non risultare ‘inferiori’ agli occhi dei compagni. Dunque, è bene spiegare loro che «rischiano di avere grossi problemi assumendo atteggiamenti posturali sbagliati».
ATTEGGIAMENTI POSTURALI SCORRETTI
«Non è detto infatti», prosegue La Rosa, «che uno zainetto troppo pesante sia l’indiziato principale dello sviluppo della scoliosi, che colpisce sette bambini su mille ogni anno, tuttavia è un fattore non trascurabile, perché portare tutti i giorni un peso eccessivo può portare a sviluppare, se non questa malattia delle vertebre, atteggiamenti posturali scorretti che devono essere curati».
TABLET AL POSTO DEI LIBRI
Sicuramente l’Italia è ancora lontana dal metodo adottato in Olanda – in via sperimentale sette istituti scolastici hanno sostituito i 10-12 chili di zaino pieno di libri con un sottile e leggero tablet – ma per l’esperto si potrebbe adottare una soluzione di compromesso, fornendo ai ragazzi «dei testi online durante le attività didattiche, in modo che possano andare a scuola senza portare con se uno zaino pesante, lasciandoli liberi di utilizzare i libri solo a casa, soprattutto nel caso in cui non abbiano un collegamento Internet».

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Figli, Scuola Argomenti: , , Data: 12-09-2013 06:57 AM


Lascia un Commento

*