GRANDI&PICCINI

Halloween, moda da bambini

di Francesca Negri
Il tema dark impazza nella notte delle streghe. Abbinato all'arancio zucca, vero trend di stagione.
Sciarpe e cappellini tricot, su maglioni con simpatici musetti a stampa. Lo propone Twin set girl.

Sciarpe e cappellini tricot, su maglioni con simpatici musetti a stampa. Lo propone Twin set girl.

È tempo di Halloween party. La festa degli spiriti celebratissima negli Stati Uniti, e trapiantata con successo anche in Italia, è alle porte. La notte più macabra dell’anno proietterà grandi e piccini in un mondo parallelo: un regno alla Tim Burton popolato da teschi, dolci e travestimenti.
NERO E ARANCIO
Lo stile di Halloween, con i suoi colori nero e arancio e le cupe simbologie, è talmente singolare, che anche il mondo della moda ne è rimasto contagiato. Soprattutto quella rivolta ai più piccoli. Sono proprio i bambini, tra un dolcetto e uno scherzetto, ad avere ereditato di più, dai cugini americani, usi e costumi della notte “da paura”. I costumi soprattutto. È proprio il travestimento, infatti, che dà il via alla festa. Gli abiti, acquistati, reinterpretati o fatti a mano, fanno di Halloween una sorta di carnevale autunnale a tema unico: la festa nera dei maghi e delle streghe.
IL CLASSICO DARK
Il tema dark è un grande classico anche della moda per bambini. Per vestire questa notte di paura sono indicate bluse in pizzo, abitini con sottogonna in tulle o maglie lunghe da abbinare a leggins, stivali, guanti lunghi come propone Monnalisa o sciarpe tricot. Ma anche nella notte degli spettri, non si disdegna una nota di vivacità, soprattutto se è color zucca: il trend è anche must have dell’autunno/inverno 2012-’13. Spopola. Conquista Miss Grant, che lo propone in total look e Illudia che lo abbina al nero. Marni si lascia contagiare dalla voglia di zucca per la collezione di cappottini bon ton, mentre Ice Iceberg e United Colors of Benetton pensano a flash di arancio anche per l’abbigliamento maschile.
VIVA IL FAI-DA-TE
Ma il tema “dolcetto o scherzetto” non finisce qui: t-shirt e accessori con teschietti daranno un tocco macabro al look. Per rendere il tutto più artigianale e low cost, vale la pena di improvvisarsi writers e decorare le proprie maglie con schizzi da paura. Ma non disperate, se proprio il disegno non fa per voi. C’è il costume da vero Halloween addicted: abitini da streghette e zucche, da “condire” a piacimento con cappellacci e forconi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA
Publicato in: Figli, Gallery Argomenti: , Data: 31-10-2012 04:03 PM


Lascia un Commento

*